Le 5 piste da sci più belle d’Italia!

Le piste da sci più belle d’Italia!

Ecco le 5 piste da sci più belle d’Italia - scopriamole insieme

Le catene montuose più alte d'Europa - le Dolomiti e le Alpi francesi, svizzere e sabaude - formano i confini dell'Italia a nord e ad ovest. Sulle loro piste innevate si trovano alcune delle località sciistiche più famose d'Europa. A queste alte quote — più di una dozzina di vette nelle sole Dolomiti superano i 3000 metri — la neve è quasi certa da novembre ad aprile, e la stagione è spesso più lunga.

I terreni più sciabili e la più ampia gamma di opportunità si possono trovare nella zona delle Dolomiti, dove 12 grandi aree sciistiche totalizzano oltre 1.200 chilometri di piste da sci. Qualunque regione tu scelga - le Dolomiti, la Val d'Aosta (dove l'Italia confina con Francia e Svizzera), o le Alpi Savoia ad ovest di Torino - sarai ricompensato con paesaggi spettacolari e con le piste da sci più belle d'Italia. 

Ad ogni modo, ricorda di portare sempre con te K-MED, il Dispositivo Medico che raccoglie e riflette gli infrarossi (FIR) emessi dal corpo umano, regolandone la temperatura e riducendo il consumo di energie, anche in ambienti ad alta escursione termica proprio come la montagna.

1. Cortina D'Ampezzo

Il profilo scolpito dal ghiacciaio di pareti verticali e pinnacoli rocciosi è valso alle Dolomiti la designazione di patrimonio mondiale dell'UNESCO. La più nota delle stazioni sciistiche presenti nelle Dolomiti, da quando qui si sono svolte le Olimpiadi invernali del 1956, è Cortina D'Ampezzo. Senza dubbio una tra le piste da sci più belle d'Italia.

L'ambientazione è a dir poco spettacolare. Dominano la città le Cinque Torri, cinque vette che non solo danno a Cortina uno sfondo da palcoscenico, ma offrono piste da sci incredibili. Più di tre dozzine di impianti di risalita portano gli sciatori ai nevai appena sotto le vette, sulle creste più alte.

Le famiglie con sciatori principianti e intermedi si troveranno a loro agio a Cortina d'Ampezzo, dove ci sono piste per principianti, e dove circa la metà del terreno sciabile è intermedio. I dolci sentieri boschivi nella zona di Mietres sono particolarmente adatti ai bambini. Gli sciatori esperti non si annoieranno - il resto delle piste è per loro, compresa la pista "Olympia delle Tofane", che nel 2019 ha ospitato la Coppa del Mondo di sci alpino femminile.

Cortina d'Ampezzo

Se Cortina D'Ampezzo ha la più grande concentrazione di impianti per lo sci alpino delle Dolomiti, è anche ricca di piste per lo sci di fondo o sci nordico  attraverso spettacolari paesaggi montani, oltre ad una pista di bob illuminata per lo slittino notturno e la pista olimpica per i pattinatori sul ghiaccio.

Inoltre la città è ben attrezzata con hotel di ogni tipo, negozi eleganti (questa è di gran lunga la località delle Dolomiti più alla moda), ristoranti, caffè e diversi centri termali.

Sci Nordico

2. Val Gardena

Località più piccole come la Val Gardena offrono un terreno sciistico più intimo rispetto al loro vicino più grande e affascinante nelle Dolomiti, Cortina D'Ampezzo. Una delle tante valli adiacenti tra le cime conosciute come il Gruppo del Sella, i 160 chilometri di piste e gli impianti di risalita della Val Gardena si collegano alle altre, formando quasi 400 chilometri di piste interconnesse. Da qui si può sciare sul Ghiacciaio della Marmolada.

In Val Gardena si può trovare anche la pista da sci più lunga dell'Alto Adige, La Longia, lunga più di 10 chilometri, dal Monte Seceda ad Ortisei. Il sentiero presenta una varietà di terreni, in quanto scende fino a 1.273 metri, incluso un canyon naturale con una cascata ghiacciata. Sebbene la Val Gardena abbia strutture per principianti e sciatori intermedi - circa il 65% delle piste sono destinate a sciatori esperti che la collocano sicuramente tra le zone con le piste da sci più belle d’Italia.

3. Breuil-Cervinia e Valtournenche

Breuil-Cervinia, (2050 m.) moderna stazione turistica ai piedi del Cervino, offre un comprensorio sciistico imponente e tra le più belle piste da sci in Italia.

150 km di piste collegate con Valtournenche per un totale di 24 impianti e un collegamento internazionale con Zermatt, tramite la funivia Cime Bianche Laghi – Plateau Rosà e la seggiovia Bontadini per un totale di 360 km di piste Da Plateau Rosà si può scendere verso Zermatt, o imboccare la pista del Ventina  - 11 km di discesa dai 3480m della partenza ai 2050m di Cervinia.

L’area di Cime Bianche Laghi (da dove parte la funivia per il Plateau Rosà) offre altre bellissime discese servite dalla seggiovia Goillet che é la porta d’accesso per il comprensorio della Valtournenche.

Per uno sci in tutto relax a Plan-Maison si diramano comodi impianti (tra i quali le seggiovie quadriposto con la cupola di protezione di Plan Maison, Fornet e Bontadini) che servono piste, collegate anche con Plateau Rosà, per tutti i gusti e tutti i livelli.

Le seggiovie Cretaz e Pancheron creano una nuova via di accesso veloce e confortevole dal paese a Plan Maison, mentre la seggiovia esaposto Pancheron offre l’incomparabile vista ai piedi della Parete sud del Cervino e permette di usufruire di piste estremamente tecniche e consente agli amanti del fuoripista di usufruire di percorsi molto belli con neve polverosa in inverno e “trasformata” in primavera.

Per gli amanti dello snowboard il punto di riferimento è l’Indianpark considerato uno degli snowpark più belli dell’arco alpino - attrezzato di rail e kicker è servito dalla seggiovia Pancheron.

4. Sestriere e Val Chisone

La località sciistica di Sestriere, nelle Alpi Sabaude ad ovest di Torino, è l'eredità del fondatore della Fiat Giovanni Agnelli, che negli anni '30 costruì un paio di hotel e quattro funivie per gli sciatori. Questo la rende una delle stazioni sciistiche più antiche d'Italia e la prima stazione sciistica al mondo costruita appositamente.

Meta prediletta di ricchi e famosi, e campo di allenamento di alcuni tra i più importanti atleti invernali, Sestriere era nota soprattutto agli appassionati di sci torinesi fino a quando non ha preso nuova vita durante le Olimpiadi Invernali del 2006. Qui si sono svolte gare di discesa libera, stile libero, combinata, slalom maschile e femminile e slalom gigante.

La Val Chisone fa parte della Via Lattea — che comprende circa 163 sentieri collegati. Più della metà sono intermedi, circa 40 sono per principianti e 30 per esperti. Le altitudini raggiungono i 2.800 metri, quindi come Breuil-Cervinia, Sestriere è elencata tra le migliori località europee per condizioni di neve affidabili ad alta quota.

Sebbene abbia una grande storia sciistica, Sestriere in sé ha poco carattere o fascino visivo, almeno fino a quando non ci si allontana dagli edifici e si vedono le bellissime cime montuose che fanno da sfondo alle piste da sci.

Oltre allo sci, troverai bob, pattinaggio su ghiaccio e slitte trainate da cani. La Val Chisone comprende anche il piccolo comprensorio sciistico di Pragelato, dove si possono sciare sulle piste utilizzate nelle gare olimpiche di fondo e magari assistere alle gare del trampolino olimpico.

5. Alta Badia

Uno dei comprensori sciistici delle vette del Gruppo del Sella, l'Alta Badia è meta di famiglie con sciatori principianti, intermedi e non solo, ogni dicembre infatti, La Villa ospita la Coppa del Mondo di sci alpino, dove la pista Gran Risa mette a dura prova gli atleti, essendo una delle piste più difficili di tutte le Alpi.

La Gran Risa, come detto, è sede delle gare della Coppa del mondo maschile di slalom gigante dove il grande campione di sci alpino Alberto Tomba ha gareggiato più volte. Si parte dai 2.077 metri di Piz La Ila, all’uscita della funivia, e si arriva dopo 650 metri di dislivello al paese di La Villa. Dal muro iniziale del tracciato, un cartello indica due percorsi - a destra c’è la variante più facile mentre a sinistra parte quella più difficile e famosa, consigliata solo agli sciatori più esperti, cioè la pista nera numero 17 dedicata a “Tomba la bomba”. Il percorso, lungo oltre un chilometro con un dislivello di ben 448 metri, attraversa un bellissimo bosco di conifere. Come le sue valli sorelle, l'Alta Badia è tranquilla e poco affollata e il suo paese principale, La Villa, ha una buona gamma di strutture ed alloggi.

Per restare aggiornati riguardo la situazione Covid negli impianti sciistici è possibile visitare il sito del Ministero della Salute

NECK

IDEALE PER CERVICALE E SPALLE

30cm x 45cm

BACK

IDEALE PER SCHIENA E ARTI

60cm x 90cm

TOTAL

IDEALE PER TUTTO IL CORPO

120cm x 200cm

shop.kpet.it si servono di cookie e altre tecnologie per garantire siti affidabili e sicuri, misurare le loro performance, fornire un’esperienza d’acquisto personalizzata e pubblicità a tema. Per farlo raccogliamo dati relativi agli utenti, ai loro comportamenti e ai loro dispositivi.

Selezionando “Accetto”, l’utente acconsente a tale raccolta dati e ci autorizza a condividere queste informazioni con terzi, come i nostri partner di marketing. 

Per maggiori informazioni, si invita a leggere la nostra informativa sulla privacy.